Assegno Mantenimento 2017: ecco come Calcolarlo

In Bonus e Incentivi, Lavoro e Concorsi
Se l'articolo ti è piaciuto aiutaci a condividerlo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Assegno mantenimento : tutti i dettagli e come calcolarlo

assegno mantenimento

In caso di separazione o divorzio la coppia è obbligata dalla legge a procedere con il calcolo dell’assegno che i coniugi devono corrispondere per rispondere alle esigenze dei propri figli.

In caso di mancato pagamento si va incontro a sanzioni  tra i 103 euro e i 1.032 euro o la reclusione fino a un anno.

Il calcolo dell’assegno di mantenimento figli risponde a diversi fattori tra cui concorrono non soltanto i bisogni della persona per la quale sarà predisposto l’ammontare della somma mensile da corrispondere ma anche la situazione reddituale e patrimoniale dei coniugi.

Calcolo

I figli di genitori separati o divorziati hanno diritto a ricevere l’assegno di mantenimento, ovvero la somma che i rispettivi genitori sono chiamati a corrispondere al figlio per rispondere alle proprie esigenze.

Il calcolo dell’assegno di mantenimento figli viene stabilito dal giudice che, tenuto conto di alcuni elementi riguardo sia il tenore e lo stile di vita del figlio che la condizione economica dei rispettivi genitori, decide a quanto ammonta l’assegno di mantenimento per i figli.

Per il calcolo dell’assegno ci sono alcuni elementi primari che il giudice dovrà considerare, ovvero:

  • il tenore di vita del figlio prima della separazione o divorzio dei genitori;
  • le esigenze del figlio;
  • il tempo trascorso con i rispettivi genitori;
  • la situazione economica e reddituale dei genitori;
  • la quantificazione del tempo di cura domestica e familiare da parte di ciascun genitore.

In buona sostanza la legge stabilisce che per determinare e calcolare la misura dell’assegno di mantenimento figli il giudice non consideri soltanto le spese necessarie per la nutrizione ma anche altre esigenze non legate a quelli che vengono normalmente identificati come bisogni primari.

Soddisfare le esigenze e i bisogni dei figli è un’obbligo di tutti e due i genitori, che quindi dovranno concorrere entrambi alle spese necessarie per il mantenimento del figlio.

In caso di accordo tra i due genitori

Va da se che i criteri descritti per il calcolo dell’assegno mantenimento figli non sono fissi ma vengono interpretati e applicati alle situazioni specifiche dal giudice che si avvale dei principi normativi e dell’orientamento della giurisprudenza. Non esiste quindi un metodo standard per il calcolo dell’assegno di mantenimento ma i criteri sopra elencati sono la base da cui il giudice parte per determinarne l’ammontare.

I genitori possono anche accordarsi sulla somma da corrispondere al figlio come assegno di mantenimento, consentendo non soltanto di ridurre i tempi della giustizia ma anche i conflitti tra i genitori che, alla fine, finiscono sempre con il ripercuotersi sulla quotidianità del figlio

Newsletter Lavoro
Iscriviti subito per essere avvisato giornalmente dei nuovi annunci di lavoro,concorsi e bonus

Leggi anche...

unieuro lavora con noi

Assunzioni Unieuro : si ricercano laureati e non

Se l'articolo ti è piaciuto aiutaci a condividerlo         Unieuro Lavora Con noi : si ricercano laureati e non in tutta

Read More...
euronics assume

Euronics lavora con noi: assunzioni e stage per disoccupati,studenti e casalinghe

Se l'articolo ti è piaciuto aiutaci a condividerlo         Euronics lavora con noi: assunzioni e stage per disoccupati,studenti e casalinghe Euronicse

Read More...
enel lavora con noi 2017

ENEL lavora con noi 2017: Ricerca Persone con e senza Esperienza

Se l'articolo ti è piaciuto aiutaci a condividerlo         Assunzioni Enel 2017 : tutti i dettagli sulle figure ricercate e come

Read More...

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Mobile Sliding Menu